Le parole di Natale: una novena per ripartire!

Il Natale, si sa, è un periodo dell’anno un po’ affollato. Affollato di cose belle (la famiglia, gli amici, i doni, le cene insieme, le decorazioni e tante altre), ma che a volte rischiano di farci perdere di vista il vero significato di questa festa e dei giorni che ad essa ci preparano. Per questo motivo, abbiamo pensato di aiutare ciascuno di noi a costruirsi un angolo di serenità e preghiera in questi ultimi giorni di entusiasta frenesia. Per farlo, abbiamo scelto delle parole, meglio, dei verbi che possano aiutarci a rendere il nostro cuore caldo e accogliente: nove verbi e una voce, quella di don Tony, che racconterà i passi che abbiamo scelto come guida verso un Natale di sincera e profonda spiritualità. Ogni giorno i verbi e i passi saranno accompagnati dalla musica e dalle immagini in un video, breve, da condividere e moltiplicare, come passi lungo un percorso verso Betlemme e il dono che riserva per ogni cuore caloroso. Come un sorso d’acqua per riprendere fiato. Dal 16 al 24 dicembre, su Facebook e Instagram. Una parola al giorno per ripartire.

papa Francesco

Un altro mese per il questionario!

Ultime news dal Sinodo per i giovani: Papa Francesco ci concede i supplementari e ci lascia un altro mese di tempo per poter rispondere al questionario online e contribuire da protagonisti a questo cammino sinodale.

Quindi possiamo ancora recuperare ed entro il 31 dicembre invitare tutti i nostri amici e i nostri gruppi giovanissimi e giovani a compilare il questionario sul sito del Sinodo youth.synod2018.va. Inoltre è un’occasione semplice e veloce per coinvolgere i giovani più lontani dal mondo ecclesiale e insieme “correre per poter dire la nostra”.

Invita il tuo vescovo

Invita il tuo vescovo!

A partire dal tempo di Avvento 2017, il Coordinamento giovani del Fiac lancia l’iniziativa “Invita il tuo vescovo!”, un modo concreto e semplice per prepararci al Sinodo.

Vorremmo che i gruppi giovani di  Azione Cattolica di tutto il mondo trovassero occasioni di incontro con i propri pastori per potersi conoscere, confrontare e portare nella vita delle nostre Chiese locali i sogni, le paure, le esperienze e i punti di vista di tutti i giovani. Facciamo il primo passo in modo che i  nostri Vescovi possano conoscere meglio noi e anche i tanti nostri coetanei che sono lontani dalla fede o non si riconoscono in nessun cammino ecclesiale.

Michele Tridente, Luisa Alfarano e Codruta Fernea

Passaggio di consegne al coordinamento giovani del Fiac

Luisa Alfarano e Michele Tridente, vicepresidenti nazionali per il Settore giovani dell’Azione cattolica italiana sono stati nominati, nel corso dell’incontro del Segretariato Fiac di ottobre, nuovi responsabili del Coordinamento giovani del Fiac per il quadriennio 2017-2021. Subentrano nella responsabilità a Codruta Fernea, segretaria nazionale dell’Azione cattolica della Romania.

Ringraziamo Codruta per il suo impegno nel Coordinamento giovani, svolto con passione e dedizione, che ha dato possibilità di incontro, confronto e collaborazione ai tanti giovani delle Azioni cattoliche nel mondo.

A Luisa e Michele gli auguri di un buon servizio nel Forum internazionale Azione cattolica.

Ecco le loro prime parole per i giovani di Ac di tutto il mondo:

 

Una città per noi

I giovani costruttori della città di Dio

L'Equipe del Settore Giovani dell’Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio, in collaborazione con AGESCI, propone il Cammino per Giovani Universitari! Che cos'è? Si tratta di un cammino pensato dai giovani per i giovani, che ha come principale centro di interesse la nostra città, aperto a tutti i giovani e gli universitari che hanno voglia di prendersi a cuore le sfide che la società ci offre.

E allora, cosa aspetti?

Il conto alla rovescia per Natale è già partito, lo si vede dalle vetrine che iniziano a colorarsi di rosso e dorato e dal turbinio di luci che avvolge le nostre città. Tuttavia, a noi responsabili giovanissimi e giovani sorge immediata una domanda: “come farò a proporre momenti forti di spiritualità senza sovraccaricare con altri incontri il percorso associativo?”.