Si può fare! – Alle radici del nostro impegno. Modulo formativo per consiglieri e membri d’equipe diocesani

Versione stampabileVersione stampabile
Data: 
6 Marzo, 2015 - 8 Marzo, 2015
Si può fare

Centro Ritiri - Hotel Della Torre, Trevi (PG)

Si può fare! Alle radici del nostro impegno: questo il titolo del modulo per consiglieri e membri di equipe del Settore Giovani, che si terrà a Trevi dal 6 all’8 marzo 2015. Titolo forse controcorrente visti i termini e le espressioni più utilizzate in questo periodo: "chi te la fa fare?", "tanto non ce la fai", "non si può fare, c'è la crisi!".

È questa invece la novità che i giovani di Azione Cattolica vogliono testimoniare: si può fare, con impegno, confronto, passione e studio, si può fare!

E quando torneranno a casa, riprenderanno la loro vita a lavoro, all'università, in famiglia, in parrocchia e in associazione, certi di essere i veri protagonisti di questo tempo e di poter contribuire con il più piccolo gesto a rendere ancor più bello il proprio paese.

Il weekend sarà dedicato al servizio per il bene comune, un servizio che si fonda sull’amore per la città e su una bella e contagiosa spiritualità.

Si partirà dalle radici del nostro impegno, cioè dalla cura del rapporto intenso con il Signore, principio e fonte di ogni azione quotidiana, per dedicarci alla conoscenza e allo studio di quattro tematiche basilari per una solida costruzione del bene comune: studio e ricerca, politica, terzo settore e lavoro. Ci aiuteranno a comprendere alcuni aspetti di queste dimensioni dei professionisti, che con passione e con il loro lavoro contribuiscono al miglioramento di questi ambiti del mondo attuale.

Saranno giorni in cui ci sarà spazio per riflettere, approfondire e comprendere i temi affrontati, ma soprattutto toccare con mano ciò che viene detto in teoria, mediante il racconto di esperienze di vita reali e possibili.

Perché l’obiettivo di questo weekend è quello di coltivare la passione verso il bene comune e il sociale, di ritornare a credere nelle nostre capacità, di scoprire le possibilità che abbiamo, di trovare la forza di dire, anche se in momento di crisi, “si può fare!”.

Si può fare perché non siamo soli, siamo in tanti, facciamo parte di una società e ogni nostra azione condiziona il mondo in cui viviamo e oggi non possiamo più rimandare.

Si può fare perché non siamo soli, perché abbiamo un amico speciale che crede nelle nostre capacità di cambiamento anche quando nessuno lo fa.