Dove c'è università, c'è casa

Versione stampabileVersione stampabile
Dove c'è università, c'è casa

di Emanuela De Vincentis e Andrea Lomuto* - “Ti è mai successo di sentirti altrove, i piedi fermi a terra e l’anima leggera andare, andare via lontano e oltre dove immaginare non ha più limiti hai un nuovo mondo da inventare…”.

I Negramaro, in “Ti è mai successo” cantano così, ma ci viene da pensare che ognuno, nel corso della sua vita, si sia trovato, si trova o si troverà a sperimentare queste sensazioni: “Gli anni del liceo sono stati belli ma ora mi tocca scegliere per il mio futuro, devo decidere che piega far prendere alla mia vita! Qui, dove abito non c’è nulla che rispecchi i miei sogni, dovrò allontanarmi da casa, nuovi amici, nuovi tempi, nuovi spazi…e, poi, c’è il mio gruppo di Ac, quello che frequento da quando ero ancora un bambino e che ora sarò costretto a lasciare perché non potrò essere sempre presente… un nuovo mondo da inventare… ce la farò?”

Certo che si! Il Progetto Tobia nasce proprio per questo: per farti sentire a casa in qualunque posto tu sia, perché, “Dove c’è università, c’è casa!”

Il 21 ottobre 2015, a Napoli, ci sarà il primo incontro/festa per giovani universitari, promosso dalla Delegazione campana di Ac, dall’associazione della diocesi di Napoli e dalla Fuci di Napoli, con l’obiettivo di accogliere tutti gli studenti (campani e non) che studiano nel nostro capoluogo, di raccontarci, di condividere la nostra vita da giovani universitari, le nostre attese, i nostri timori, di mettere in collegamento i nostri cuori per sperimentare a pieno che il tempo dell’università non è un “tempo di passaggio”, ma è un tempo in cui diamo vita alla nostra vita! L’università è un luogo da abitare, il luogo in cui siamo chiamati a stare in questo momento! Ciò che vogliamo provare a fare è non sentirci soli e spaesati mentre reinventiamo il nostro mondo, bensì provare a reinventarlo insieme, a sentire quell’altrove parte integrante del nostro percorso di vita, fondamento delle nostre scelte future.

E’ per questo che abbiamo strutturato il tempo che passeremo insieme, non solo facendoti conoscere le esperienze che l’Azione Cattolica e la Fuci propongono ai giovani universitari ma anche raccontandoci la nostra scelta universitaria per poi condividere la serata (sperando che sia solo la prima di una lunga serie) con un momento di fraternità.

Vogliamo, insieme, poter dire davvero che dove c’è università c’è casa!

I Negramaro concludono la loro canzone così: “Ti è mai successo di voler tornare a tutto quello che credevi fosse da fuggire, pensare in fondo che non era così male? A me è successo e ora so restare”.

Ti aspettiamo per imparare a “restare” insieme!

*incaricati del Settore Giovani per la Campania