Giovani e studenti di Azione Cattolica

ESTATE 2017: QUANDO IL CAMPO RADDOPPIA

Versione stampabileVersione stampabile

di Lucia, Michele, Adelaide, Gioele, don Tony, don Michele - Ma come? Marzo è arrivato e non ci sono ancora notizie sui campi nazionali? Eravate preoccupati? Tranquilli, stavamo lavorando per un’estate 2017 carica di grosse sorprese! L’estate associativa per giovani e msacchini raddoppia la sua proposta con ben due campi nazionali (uno al Centro-Nord, uno al Centro-Sud). Ecco le date da segnare in agenda: il primo campo si terrà dal 28-31 luglio e il secondo dal 4 al 7 agosto 2017 (in entrambi i casi, dal venerdì al lunedì). Per i luoghi, ci vuole ancora un po’ di pazienza: li sveleremo fra qualche giorno!

Perché due campi? Varie considerazioni ci hanno portato a questa scelta. Le riassumiamo in tre punti:

1. L’estate 2017 è speciale. In questi mesi, la Chiesa di tutto il mondo avvia il percorso che ci porterà al Sinodo del 2018, che come tutti sappiamo è dedicato ai giovani! Desideriamo condividere più spazi di pensiero, per prepararci al Sinodo e offrire il nostro contributo come giovani di AC.

2. L’estate 2017 è anche la prima del triennio: un momento particolare, in cui come Centro nazionale sentiamo l’esigenza di ritrovarci con i responsabili diocesani per condividere momenti alti di formazione associativa, di confronto, di forte spiritualità. Ci teniamo a rimanere uniti nella proposta, giovani e msacchini: insieme, sogniamo e costruiamo il Settore del “Futuro presente”!

3. Le esigenze logistiche giocano a favore della scelta di raddoppiare. Due campi, infatti, vuol dire che i tempi di viaggio per i partecipanti saranno inferiori, con essi anche i costi: insomma, la proposta estiva nazionale si avvicina alle diocesi, perché vorremmo coinvolgere davvero tutti i territori italiani nel cammino associativo.

E allora lanciamo un’idea: ce la facciamo a incontrare, tra il campo del Centro-Nord e quello del Centro-Sud, almeno UN giovane/msacchino per ogni diocesi d’Italia?

Siamo eredi di una ricca storia associativa, come ci ricorda spesso Papa Francesco: festeggeremo insieme questa storia durante le celebrazioni per i 150 anni dell’Ac. Rileggiamo, dunque, con gratitudine il nostro passato e camminiamo con il Signore, per muoverci in direzione di un futuro ricco di relazioni da costruire e volti da incontrare. Quelle relazioni e quei volti che caratterizzano ogni campo. Vi aspettiamo tutti, giovani e msacchini!