Il sussidio di preghiera per l’estate 2015 … ti prende per mano!

Versione stampabileVersione stampabile
Ti ho preso per mano

Mancano ancora gli ultimi sforzi e poi finalmente arriverà l’estate! Ancora poco, ma poco davvero, anche se non sembra! Ultime settimane di scuola, di università, per qualcuno di lavoro…

Da qualche parte sarà già iniziato il conto alla rovescia, sognando in anteprima un tempo libero da impegni, compiti in classe, esami, studio, insomma un tempo da poter dedicare a se stessi, agli amici, alle relazioni e, perché no, anche al riposo e al sano divertimento.  I ritmi delle nostre giornate si modificano e si fanno più rilassati e sereni. E anche per i tanti che continueranno a lavorare o studiare durante i mesi estivi, la bella stagione e le giornate che si allungano significano tempi diversi, nuovi.

E poi cambiano anche i ritmi a livello associativo: la vita in parrocchia sta per sospendersi per lasciar posto al tempo estivo “eccezionale”, ai campi scuola. Senza gli educatori, i nostri amici del gruppo, gli altri giovani, è difficile avvicinarsi con costanza tutti i giorni alla preghiera, è più faticoso rimanere accanto al Signore e darci del tempo per stare con Lui. Ecco che in alcuni momenti si sente il bisogno di qualcuno che… ci prenda per mano!

“Ti ho preso per mano”: questo il titolo del nuovissimo sussidio per la preghiera per l’estate 2015, rivolto a giovani e giovanissimi e, per la prima volta, anche agli adulti. Pensato dal Settore Giovani e dal Settore Adulti, il testo vuole fornire uno strumento per aiutare chi lo utilizza a ritagliarsi anche durante l’estate del tempo per stare con la Parola, giorno dopo giorno. Con i contributi di S.E. Mons. Mansueto Bianchi e del collegio assistenti, in particolare don Emilio Centomo, don Tony Drazza, don Michele Pischedda e don Giovanni Tangorra, “Ti ho preso per mano” regala riflessioni, preghiere, spunti e proposte per la preghiera quotidiana.

Tra le novità di quest’anno troviamo il “box”, una parte che contiene alcuni approfondimenti a misura di giovanissimo.

Altra grande novità è che è possibile acquistare il sussidio tramite i responsabili parrocchiali e diocesani oppure direttamente on-line, sul sito www.editriceave.it

Non perdetevi questa occasione! Cosa aspettate?