Pillole di campo - giorno 2

Versione stampabileVersione stampabile

ACCOGLIERE - ASCOLTARE - SERVIRE. Queste le parole che hanno dato inizio al secondo giorno di campo. L'icona biblica proposta da Mons. Sigismondi - il Vangelo di Marta e Maria - ha fatto riflettere i campisti sull'importanza dell'ascolto, perno centrale della nostra vita fraterna. "Se non accogli non puoi ascoltare, ma se non ascolti non puoi servire". 

Attraverso il discernimento personale (e poi attraverso il confronto) i giovani di Ac si sono interrogati sui sogni che abitano i loro cuori, su quanto includano la realtà e sulle persone che li circondano. 

Nel pomeriggio, invece, spazio ai laboratori tematici sulle relazioni interpersonali, sull'accompagnamento e sulla politica. La giornata è stata arricchita dalla presenza di tre testimoni d'eccellenza, Carlo, Don Tony e Elena, che hanno sottolineato l'importanza dell'ascolto nelle loro esperienze di vita. 

Nell'ottica dell'accoglienza, in serata è stata affrontata la questione dei fuori sede, giovani e giovanissimi che lasciano le loro realtà territoriali per motivi di studio o di lavoro. L'Ac ha a cuore l'accompagnamento e l'integrazione del giovane che si trasferisce; infatti la serata ha rappresentato un momento importante per far conoscere le reti e i collegamenti interdiocesani che possono "far sentire a casa" anche chi è lontano dalle proprie radici.

Il viaggio verso i sogni che diventano realtà non è ancora terminato... #continuateasognareconnoi