SHARE THE TOP è online!

Share the top!

Condividere è la cosa migliore che possiamo fare!

Ci rendiamo sempre più conto che questo è un tempo che dobbiamo vivere non nella rassegnazione di chi dice «Vabbè, abituiamoci, il peggio passerà», ma con il coraggio di chi non si stanca di cercare oggi la voce del Signore (Sal 94), nella bellezza e nella novità, che di sicuro ci circondano. Siamo chiamati ad abitare questo tempo pienamente, in quanto giovani e giovanissimi che si interrogano sulla e nella Storia, per scrutarne le pieghe, provando a leggere i segni dei tempi (Gaudium et Spes 4, 11), senza perdere il gusto di quanto vivono. Come giovani di Azione Cattolica, poi, questo significa impegnarsi per scoprire forme nuove ed attuali per rendere ancora più profondo il nostro sentirci parte di un’associazione che deve mettersi al servizio e camminare accanto al propri fratelli.

GIOIA INFINITA E TEMPO PER TE: ecco i sussidi di preghiera Quaresima/Pasqua del Settore giovani

Ci stiamo approcciando a vivere il periodo di Quaresima, un tempo di silenzi e attese, un momento di gradualità che ci aiuta a rimetterci in ballo con tutte le nostre fragilità, interrogandoci costantemente, per vivere una fase di ascolto ad occhi aperti e un periodo di conversione che ci porterà a festeggiare la Pasqua del Signore.

Ancor di più oggi, guardiamo a questo tempo con occhi diversi e consapevoli, con un cuore pronto a germogliare e affiancarsi all’altro nel sostegno della preghiera.

BasixAltezze - 2° Webinar: "Fratelli con tutti: ospitare per custodire"

Carissimi Vicepresidenti, Consiglieri, membri di équipe, incaricati regionali e assistenti del Settore giovani,

prima di tutto vi ringraziamo per la numerosa e viva partecipazione al primo doppio appuntamento di BASIxALTEZZE, il nostro nuovo modo di vivere la formazione associativa in questo tempo inedito. È stato bello potersi conoscere e ritrovare, scambiarsi uno sguardo seppur attraverso uno schermo, condividere preoccupazioni e dubbi, continuare a progettare insieme il futuro della Chiesa e dei nostri territori.

BasixAltezze - Webinar formativi Settore Giovani

Carissimi Vicepresidenti, Consiglieri e membri di équipe del Settore giovani,

vi raggiungiamo durante il tempo di Natale con la speranza che lo stiate vivendo pienamente e, nonostante la complessità di questo periodo, godendo dell’essenzialità dei momenti e della profondità delle relazioni con chi vi cammina accanto.

Vi ringraziamo per la passione con cui portate avanti il servizio associativo – certi che non è sempre una passeggiata – con i mezzi disponibili e con l’aiuto di nuovi percorsi creativi che diventano strade da percorrere insieme, e per l’entusiasmo con cui testimoniate l’incontro con il Bambino Gesù, che porta tenerezza e spinge ad accrescere la cura dei legami.

Willy Monteiro

SIAMO LE NOSTRE MANI

di Luisa Alfarano, Michele Tridente e Don Gianluca Zurra* - Ci sono mani che accarezzano, sollevano, difendono, abbracciano, sostengono. Ci sono mani che strattonano, giudicano, discriminano, violentano, uccidono. L’episodio drammatico che ha portato alla morte di Willy, giovane che, nel suo percorso di crescita, ha incontrato il cammino associativo di Azione Cattolica, è questione di mani: le sue, che cercano di salvare, di rappacificare, di risolvere un litigio, e altre, che afferrano e tolgono la vita. Noi siamo le nostre mani: meno si abituano ad aprirsi e a stringere altre mani e più si chiudono a riccio, moltiplicando disumanità e violenza.

Le 4 fedeltà - reloaded

Le 4 fedeltà - reloaded

Carissimi amici, giovanissimi e giovani di tutta Italia,

l’estate, per i soci di Azione cattolica, è da sempre un periodo intenso e speciale. Tempo prezioso per ricaricare le batterie, per riscoprire la bellezza della vita associativa, per dedicarsi alla formazione e alla condivisione di esperienze come i campi scuola. Settimane da vivere tutte d’un fiato, ma con lo sguardo già proiettato al futuro: i legami e i sogni che nascono tra luglio e agosto spesso fioriscono nelle iniziative e nei progetti dell’anno associativo che segue.
L’estate del 2020 è particolare, come tutta la prima metà dell’anno che abbiamo vissuto. Per molti sarà la prima senza campi; tanti giovani sono alle prese con lo studio o il lavoro, e tutti abbiamo un gran desiderio – per citare una delle immancabili hit estive – di «fare tutto quello che non si poteva».