Vita di Ac

Verso Panama: Itinerario mariano di Avvento e Natale

Ecco la proposta del Coordinamento giovani del Forum Internazionale di Ac in preparazione alla GMG di Panama (22-27 gennaio 2019). Un commento al vangelo delle domeniche di Avvento e Natale, con un riferimento al messaggio 2018 di Papa Francesco per la GMG «Non 
temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio» (Lc 1,30), a cura di Mons. Eduardo Garcia, vescovo di San Justo,  Assistente AC Argentina e Assistente FIAC.

Modulo tematico "è tempo di andare!": online i materiali

A un mese dal modulo tematico che abbiamo vissuto a Roma, carichiamo online i materiali utilizzati dagli ospiti che sono intervenuti. Questo materiale richiama alla mente ciò che abbiamo ascoltato e imparato e fornisce una proposta di formazione e approfondimento anche per coloro che non erano presenti di persona!

On line il programma del Campo scuola nazionale del Settore giovani

27/07/2018 - 31/07/2018

L’estate è ormai alle porte: ci prepariamo al mare, al sole, alle ferie, ma anche alle tante attività estive che vivremo come Azione Cattolica!

Percepiamo spesso, visitando le diocesi, il desiderio e il bisogno da parte di molti giovani di vivere dei momenti in cui tirare un po’ il fiato e riprendere energie. Quanto spesso capita anche a noi di sentirne il bisogno! Il servizio e l’impegno quotidiano che tutti viviamo durante l’anno e che porta a tanto bene ai nostri territori ha bisogno di dedizione e pazienza, ma ha altrettanto bisogno di una visione lungimirante e coraggiosa. Insomma, diventa necessario dedicare dei tempi alla riflessione, alla formazione e al pensiero associativo, per poi essere pronti a partire, missionari nel nostro quotidiano.

Tutto questo e tanto altro sarà al centro del prossimo Campo nazionale del Settore giovani che vivremo dal 27 al 31 luglio a Nocera Umbra (PG), come sempre insieme al MSAC, dal titolo “Sono sempre i sogni a fare la realtà”! Dai sogni, infatti, vogliamo ripartire. Quei sogni che ognuno di noi porta nel cuore e che partono dalla realtà che ogni giorno viviamo. Partendo da noi stessi, ci apriremo alla vita e alle esperienze degli altri giovani presenti al campo, condivideremo e costruiremo insieme un sogno di Chiesa, un sogno di comunità, che avrà come solide basi il presente, quello che già c’è! Vogliamo, infatti, essere costruttori del domani, partendo dall’oggi.

Le parole di Natale: una novena per ripartire!

Il Natale, si sa, è un periodo dell’anno un po’ affollato. Affollato di cose belle (la famiglia, gli amici, i doni, le cene insieme, le decorazioni e tante altre), ma che a volte rischiano di farci perdere di vista il vero significato di questa festa e dei giorni che ad essa ci preparano. Per questo motivo, abbiamo pensato di aiutare ciascuno di noi a costruirsi un angolo di serenità e preghiera in questi ultimi giorni di entusiasta frenesia. Per farlo, abbiamo scelto delle parole, meglio, dei verbi che possano aiutarci a rendere il nostro cuore caldo e accogliente: nove verbi e una voce, quella di don Tony, che racconterà i passi che abbiamo scelto come guida verso un Natale di sincera e profonda spiritualità. Ogni giorno i verbi e i passi saranno accompagnati dalla musica e dalle immagini in un video, breve, da condividere e moltiplicare, come passi lungo un percorso verso Betlemme e il dono che riserva per ogni cuore caloroso. Come un sorso d’acqua per riprendere fiato. Dal 16 al 24 dicembre, su Facebook e Instagram. Una parola al giorno per ripartire.

Invita il tuo vescovo!

Invita il tuo vescovo

A partire dal tempo di Avvento 2017, il Coordinamento giovani del Fiac lancia l’iniziativa “Invita il tuo vescovo!”, un modo concreto e semplice per prepararci al Sinodo.

Vorremmo che i gruppi giovani di  Azione Cattolica di tutto il mondo trovassero occasioni di incontro con i propri pastori per potersi conoscere, confrontare e portare nella vita delle nostre Chiese locali i sogni, le paure, le esperienze e i punti di vista di tutti i giovani. Facciamo il primo passo in modo che i  nostri Vescovi possano conoscere meglio noi e anche i tanti nostri coetanei che sono lontani dalla fede o non si riconoscono in nessun cammino ecclesiale.

Passaggio di consegne al coordinamento giovani del Fiac

Michele Tridente, Luisa Alfarano e Codruta Fernea

Luisa Alfarano e Michele Tridente, vicepresidenti nazionali per il Settore giovani dell’Azione cattolica italiana sono stati nominati, nel corso dell’incontro del Segretariato Fiac di ottobre, nuovi responsabili del Coordinamento giovani del Fiac per il quadriennio 2017-2021. Subentrano nella responsabilità a Codruta Fernea, segretaria nazionale dell’Azione cattolica della Romania.

Ringraziamo Codruta per il suo impegno nel Coordinamento giovani, svolto con passione e dedizione, che ha dato possibilità di incontro, confronto e collaborazione ai tanti giovani delle Azioni cattoliche nel mondo.

A Luisa e Michele gli auguri di un buon servizio nel Forum internazionale Azione cattolica.

Ecco le loro prime parole per i giovani di Ac di tutto il mondo:

 

CI VUOLE PASSIONE: ONLINE I MATERIALI!

Cari amici,

come promesso, nei file allegati in questa pagina trovate i materiali del Modulo per Vicepresidenti e assistenti diocesani “Ci vuole passione!” del 3-5 novembre scorso. Sono il frutto delle riflessioni che ci sono state regalate dai nostri ospiti ma anche delle buone prassi condivise da tutti noi nei laboratori.

Ci vuole passione! Modulo formativo per vicepresidenti giovani, segretari msac e assistenti diocesani

Il modulo formativo per Vicepresidenti Giovani, Segretari Msac e Assistenti diocesani si terrà dal 3 al 5 novembre 2017 a Roma.

#RicalcolaPercorso: primo giorno ad Anagni

di Francesca Pastore (Diocesi di Lecce) – Ha oggi preso il via, ad Anagni, il campo nazionale del Settore giovani e del Msac, il primo dei due campi che

Il 4 luglio 1925, la Pasqua di Pier Giorgio Frassati

Portatori sani di amore

di Luisa, Michele, don Tony e i Giovani di Ac - Caro Pier Giorgio, ci sono date, giorni, momenti nella vita di tutti che non si dimenticano. Sono come scritte nel cuore e ritornano su ai ricordi in continuazione. Senza volerlo, quasi. Senza bisogno di nessun promemoria. Questo succede per noi giovani il 4 luglio, giorno della tua morte. La ricordiamo e soprattutto in questo giorno ricordiamo la tua vita, fatta di semplicità e silenzio; “per non dare fastidio” ha scritto qualcuno di te, caro Pier Giorgio. La tua vita, che adesso ci raccontiamo, è la bellezza di una vita vissuta pienamente. Hai fatto tutto in modo ordinario, diremmo feriale, senza particolari clamori, senza mai far passare niente di te ma facendo passare tutto di Dio, che portavi dentro.