Vita di Ac

Il 4 luglio 1925, la Pasqua di Pier Giorgio Frassati

Portatori sani di amore

di Luisa, Michele, don Tony e i Giovani di Ac - Caro Pier Giorgio, ci sono date, giorni, momenti nella vita di tutti che non si dimenticano. Sono come scritte nel cuore e ritornano su ai ricordi in continuazione. Senza volerlo, quasi. Senza bisogno di nessun promemoria. Questo succede per noi giovani il 4 luglio, giorno della tua morte. La ricordiamo e soprattutto in questo giorno ricordiamo la tua vita, fatta di semplicità e silenzio; “per non dare fastidio” ha scritto qualcuno di te, caro Pier Giorgio. La tua vita, che adesso ci raccontiamo, è la bellezza di una vita vissuta pienamente. Hai fatto tutto in modo ordinario, diremmo feriale, senza particolari clamori, senza mai far passare niente di te ma facendo passare tutto di Dio, che portavi dentro.

RESTART: SI APRE IL NUOVO TRIENNIO DEL SETTORE GIOVANI

di Luisa Alfarano, Michele Tridente, don Tony Drazza* e i consiglieri nazionali - Cari giovanissimi e giovani di tutta Italia, ciao! Dopo la nostra elezione siamo stati invasi dagli auguri di un buon servizio per la Chiesa e per l’Ac. Ci siamo sentiti abbracciare da tutti voi, da nord a sud: un abbraccio forte e caloroso, colmo di affetto e vicinanza, di preghiera e profonda amicizia. Vogliamo quindi dirvi “grazie” ed esprimere tutta la nostra felicità nell’iniziare questa nuova avventura che vivremo insieme.

ESTATE 2017: CAMPO DOPPIO, GIOIA DOPPIA

Online i programmi definitivi con tutti gli ospiti!

Carissimi Amici, infinitamente grati per la XVI Assemblea Nazionale e con negli occhi ancora la bellezza dell’incontro del 30 Aprile con Papa Francesco, che ha visto tutta l’Associazione far festa in piazza San Pietro insieme a Lui, vi scriviamo per condividere l’entusiasmo di questo tempo speciale, che ci porta a cominciare con slancio un nuovo tratto di questo cammino di responsabilità, passione e impegno per i giovani e i giovanissimi, futuro presente della nostra Chiesa e del nostro Paese.

“Under construction”. Un’idea per il campo giovanissimi

Direttamente dal sussidio C’è più gusto (2016/2017), è arrivata la traccia del campo estivo giovanissimi. Pardon, Under Construction non è solo e semplicemente un campo estivo, ma un (seppure breve) percorso di crescita pensato, costruito e realizzato per offrire ai giovanissimi un’esperienza formativa che prende le mosse da situazioni di vita vissute o potenzialmente vivibili da ciascuno di loro.

XVI Assemblea nazionale, il diario

Era partito tutto dal prendere lì, nello scantinato di casa sua, la valigia ormai riposta da un po'. La polvere accumulata sulla custodia non era molta ma sufficiente a ricordargli che il tempo non aspetta. Era partito tutto dal riempire quella valigia… o forse no. Forse tutto era partito molto prima quando, esattamente dieci anni indietro, aveva stretto tra le mani la sua prima tessera.

SETTORE GIOVANI E MSAC: CAMPI SCUOLA 2017 TRA EMILIA-ROMAGNA E LAZIO

Volete sapere dove si svolgeranno i prossimi campi nazionali del Settore Giovani e del Movimento Studenti? Ok, basta chiedere: il primo, dal 28 al 31 luglio ad Anagni (Frosinone); il secondo nel weekend successivo (4-7 agosto), a Fognano (frazione di Brisighella, in provincia di Ravenna). Vi aspettiamo numerosi, pieni di Fede ed entusiasmo, ma soprattutto pronti a tessere relazioni. Non mancate!

Gli auguri e la gioia dell’Azione Cattolica

Don Tony Drazza confermato assistente centrale del Settore Giovani di Ac

don Tony Drazza e Papa Francesco

Nel corso dei suoi lavori, il Consiglio Episcopale Permanente della Cei ha provveduto a confermare don Tony Drazza Assistente ecclesiastico centrale dell’Ac per il Settore Giovani. A lui gli auguri più cari e la preghiera della Presidenza nazionale e di tutta l’Azione Cattolica, nella certezza che egli saprà con la passione e l’intelligenza di sempre continuare nel suo servizio all’Associazione e alla Chiesa. Un impegno pastorale il suo carico di luce e fecondo di doni dello Spirito, ricco della grazia del Signore, che ci riconferma nella consapevolezza del prezioso compito che gli assistenti di Ac ricoprono in Associazione; ruolo decisivo in ordine alla formazione di laici coerenti, forti, capaci di una vita cristiana autentica.

SEI FUORISEDE IN LOMBARDIA? TI ASPETTA UNA NUOVA VITA AL NORD(E)

Progetto Fuorisede in Lombardia

Ormai è diventata una sorta di rito di passaggio: sempre più liceali o neolaureati alla triennale decidono di lasciare la regione di appartenenza per spostarsi al Nord, in modo da poter avviare o perfezionare gli studi in un ambiente totalmente diverso da quello frequentato finora. L’idea di una nuova vita è sempre molto eccitante, specialmente se pensiamo al classico modello americano dello “studente di college” che vive con un paio di coinquilini in una casa dove si fa baldoria un giorno sì e l’altro pure, in breve tempo fa amicizia e  arriva in coma alla cosiddetta “piramide sociale” tra una tesina, un esame e una lezione saltata. Sì, questa è una bella vita ma non è tutto oro quel che luccica poiché lasciare il posto che è stato considerato Casa per almeno 18 anni non è facile, per spostarsi poi di centinaia di chilometri lo è ancora meno.

Giovani e studenti di Azione Cattolica

ESTATE 2017: QUANDO IL CAMPO RADDOPPIA

di Lucia, Michele, Adelaide, Gioele, don Tony, don Michele - Ma come? Marzo è arrivato e non ci sono ancora notizie sui campi nazionali? Eravate preoccupati? Tranquilli, stavamo lavorando per un’estate 2017 carica di grosse sorprese! L’estate associativa per giovani e msacchini raddoppia la sua proposta con ben due campi nazionali (uno al Centro-Nord, uno al Centro-Sud). Ecco le date da segnare in agenda: il primo campo si terrà dal 28-31 luglio e il secondo dal 4 al 7 agosto 2017 (in entrambi i casi, dal venerdì al lunedì). Per i luoghi, ci vuole ancora un po’ di pazienza: li sveleremo fra qualche giorno!

TREVI, CORSA AGLI ULTIMI POSTI

Mons. Paolo Giulietti e Don Antonio Mastantuono

Siamo pronti per Trevi, anzi prontissimi… manchi solo tu! C’è ancora tempo per qualche iscrizione last minute al Modulo formativo “Bella Sfida” destinato agli educatori del Settore Giovani (4-6 novembre 2016).

Il programma, intanto, è ormai completo e vedrà – oltre ai relatori previsti – la partecipazione di S. E. Mons. Paolo Giulietti, Vescovo ausiliare di Perugia - Città della Pieve (per la Messa del sabato), e di Don Antonio Mastantuono, vice assistente ecclesiastico generale dell’Azione Cattolica (per la Celebrazione domenicale).

Insomma, con un programma (tutte le info in allegato) così ricco di volti da incontrare e parole da ascoltare, proprio non puoi non esserci. Ti aspettiamo!

UNA COPPIA VINCENTE AL MODULO DI TREVI

Luca Alici (sx) e Luca Bortoli (dx)

Ehi, dico a te… sì, proprio a te! Ancora non sei iscritto al modulo formativo “Bella Sfida” per gli educatori del Settore Giovani (Matigge di Trevi, 4-6 novembre 2016)?! E cosa stai aspettando? Sbrigati perché mancano solo due settimane.

Nel frattempo, per fugare ogni tuo dubbio, ecco di seguito tutte le info sui due ospiti le cui relazioni/riflessioni accompagneranno il weekend umbro. Dopodiché non avrai più scuse: ci vediamo a Trevi!

Tutti a Trevi, per una BELLA SFIDA

Bella sfida
04/11/2016 - 06/11/2016

Cari Vice, Incaricati e assistenti,

all’inizio dell’ultimo anno del triennio in cui, come Ac, ci concentreremo sul terzo verbo affidatoci da papa Francesco a Maggio 2014 e cioè “GIOIRE”, con le prime piogge settembrine che segnano la ripresa delle attività ordinarie delle nostre vite, emozionati per il cammino assembleare che vedrà tutta l’associazione coinvolta nella bellezza dei “passaggi di responsabilità” che ci richiamano a metterci in gioco, a ripensarci e a continuare a prenderci cura degli altri, della città e della Chiesa, vi scriviamo per ricordarvi il prossimo appuntamento del Settore Giovani.

Guarda bene: è tempo di gioire!

di Lucia Colombo, Michele Tridente e don Tony Drazza* - Guarda bene non è solo il titolo del campo nazionale di settore che ha visto impegnati, agli inizi di agosto, i responsabili di tutta Italia. Guarda bene è anche e primariamente un invito che ognuno di noi deve rivolgere quotidianamente a se stesso e all’associazione, un invito a compiere un esercizio che può avere risultati straordinari: riuscire a vedere il bene nel prossimo e in se stessi, anzi, a vedere il bene nel prossimo proprio attraverso il bene che vediamo in noi stessi. Sembra una banalità, ma se impariamo a portare questo stile nel nostro quotidiano allora saremo veramente in grado di non essere cristiani da divano e di vivere e di incarnare la gioia del Vangelo, raccogliendo l’esortazione che tante volte papa Francesco ha rivolto soprattutto a noi giovani.

Campo di servizio 2016

GIOVANI DI AC E CARITAS: QUANDO IL SERVIZIO DIVENTA GIOIA

Campisti

Mi chiamo Francesca, ho 20 anni e vengo dalla diocesi di Belluno-Feltre. Quest’anno anche io, insieme ad altri sei giovani provenienti  da diverse zone dell’Italia, ho partecipato al Campo nazionale di servizio, organizzato dal Settore Giovani dell’Azione Cattolica in collaborazione con la Caritas di Roma.

Sin dal primo giorno abbiamo potuto conoscere più da vicino i luoghi del Centro Nazionale e tutte le persone che, ogni giorno, donano il proprio tempo all’associazione.

Diario di campo, giorni 4 e 5

Bollettino di campo, giorni 4 e 5

giorno 4-5

L’arrivo del presidente la sera del terzo giorno aveva già scaldato il clima del campo. Oggi il clima caloroso si è trasformato in vera propria gioia e riconoscenza. Matteo ha condiviso con noi le sue riflessioni e i suoi consigli durante la mattinata dedicata al confronto con il Settore attraverso la modalità del “salottino”. Veramente abbiamo avuto la bella sensazione di partecipare ad una chiacchierata tra amici, con una persona che desidera prendersi cura dell’Associazione e di ciascuna realtà.

Diario di campo, 3

Bollettino di campo, giorno 3

giorno 3

Cosa hanno in comune una rete, uno smile, una tavolozza dei colori, delle orme e la pizza? La diocesi di Ragusa. Alexandra e Valeria, membri d’équipe, hanno condiviso il duro lavoro che durante gli ultimi sei anni il Settore Giovani ha affrontato per ricostruirsi nelle parrocchie e in diocesi. Le ragazze hanno scelto queste cinque parole per presentare gli aspetti della loro esperienza, donandole come provocazioni da calare nella realtà associativa di ciascuno di noi.

Diario di campo, 7 agosto 2016

Bollettino di campo, giorno 2

giorno 2

Dopo un inizio a dir poco scoppiettante (anche grazie al gioco di sabato sera che ha trasformato tutti in sagaci allenatori di Pokémon) si entra nel vivo del campo. Questa prima giornata di attività è stata dedicata a riflettere su come guardare bene significhi saper vedere il bene in se stessi per riuscire a ritrovarlo anche negli altri.

Diario di campo, 6 agosto 2016

Bollettino di campo, giorno 1

6 agosto 2016

Seveso (MB), h.14.00: una folla di volti sorridenti, armati di valigie e sacchi a pelo, comincia ad invadere il Centro Pastorale Ambrosiano... Tra saluti, abbracci, amici ritrovati e nuove conoscenze ha inizio il campo nazionale del Settore Giovani e del Msac 2016! Fuori l’atmosfera è calda, non solo a causa dei 30 gradi umidi della Brianza, ma soprattutto per il calore che sprigionano la gioia e l’entusiasmo di 200 giovani che si ritrovano con la voglia di vivere e condividere questa esperienza di campo.

4 luglio 2016. 91° anniversario della morte di Piergiorgio Frassati

LA MORTE CHE APRE SENTIERI!

Frassati

di Lucia Colombo, Michele Tridente e don Tony Drazza* - La morte è la fine della nostra vita. La fine dei nostri progetti, dei nostri sogni, delle nostre relazioni. Anche chi, tra noi, è più fortemente radicato nella fede, ha qualche attimo di smarrimento e nel cuore si dice che qualcosa è terminato. Ma spesso ci sono “alcune morti” che invece di far terminare qualcosa ne fanno cominciare un’altra; come se la morte fosse l’inizio di qualcosa di nuovo, di inaspettato, di meravigliosamente strano. La morte di qualcuno non chiude ma apre, non termina ma fa ricominciare, non dispera ma permette al cuore di dilatarsi.

I GIOVANI DI AZIONE CATTOLICA ALLA GMG 2016

Messaggio del Forum Internazione di Ac

Come giovani di Azione Cattolica parteciperemo alla Gmg di Cracovia (26-31 luglio) con i giovani, i responsabili, i sacerdoti delle parrocchie e delle diocesi di tanti paesi del mondo per vivere insieme una forte esperienza di vita e di fede, tutti riuniti intorno a Papa Francesco.

Vogliamo essere presenti e avere la possibilità di  incontrarci per pregare con il nostro Beato Pier Giorgio Frassati e per condividere la nostra vocazione di laici, la nostra esperienza associativa e il dono dell’amicizia.

Siete tutti invitati a partecipare alle seguenti iniziative promosse dal Coordinamento giovani del Forum Internazionale di Azione cattolica