Presentazione delle guide 2019/20

Versione stampabileVersione stampabile

“Alla tua altezza!” e “Qui è ora” sono i nuovi sussidi per il cammino formativo e spirituale dei giovani di AC, per il prossimo anno associativo 2019/2020. Freschi di stampa, sono stati presentati dalle due commissioni che li hanno scritti, nei due campi nazionali di San Marino e Castellammare di Stabia e ora sono nelle mani preziose di tutti gli educatori d’Italia che le useranno per “abitare” il mondo insieme ai giovanissimi e ai giovani che sono chiamati ad accompagnare.

Abitare, sì. È questo il primo obiettivo che gli orientamenti triennali ci chiedono. Stare nel mondo, viverlo e mettersi al servizio dell’uomo – da laici credenti, credibili e responsabili. Alla luce dell’icona biblica che ci guiderà (Matteo 25, 31-46) vogliamo riscoprire l’importanza di vivere il presente e ogni attimo, senza la smania di inseguire il momento giusto perché il momento giusto è adesso. Soprattutto saremo chiamati a riscoprire e riflettere sul valore comunicativo degli sguardi, ora che sempre più la Chiesa sta guardando ai giovani – dopo il Sinodo dello scorso anno, il suo Documento finale e soprattutto l’Esortazione apostolica “Christus vivit” di cui nelle guide troverete i riferimenti al percorso.

È bene ricordare sin da subito però che le guide non sono altro che un “pretesto”: da lì gli educatori, le equipe, le associazioni dovranno raggiungere e coinvolgere con creatività, impegno, disponibilità, fede e studio tutti i giovanissimi e i giovani che il Signore ci affida, anche chi è lontano dalla Chiesa, facendo così dell’Azione Cattolica una casa accogliente per tutti.

Nello specifico “Qui è ora” vuole declinare la vita dei giovanissimi (15-18 anni) attraverso quattro modus vivendi che sono la pazienza, la fedeltà, l’appartenenza e la gratuità. Da qui un percorso fatto di laboratori, video-testimonianze, lectio e attività che si prefigge di fare e considerare prezioso ogni incontro della nostra vita, riconoscendo le opportunità che si nascondono in esso e l’importanza che questo riveste nella costruzione di ognuno di noi. “Alla tua altezza” invece, la guida giovani (19-30 anni) ci invita a posare lo sguardo, verso noi stessi e le scelte che ogni giorno siamo chiamati a prendere, verso gli altri con cui siamo chiamati a intrecciare relazioni significative e infine verso le nostre comunità, luoghi privilegiati di testimonianza e impegno quotidiano. Tutto parte da uno sguardo di amore (Marco 10,21) e come Gesù anche noi vogliamo fissare le vite che incontriamo per riempirle di un amore puntuale e infinito, pari a quello che Dio ha per ognuno di noi. Lo sguardo di Gesù è uno sguardo che abita: non si accontenta di vedere ma dimora, prende posto, abbraccia completamente la vita dell’uomo e se ne fa carico come buon pastore.

Le guide si arricchiscono con straordinari dossier, utili alla formazione specifica di ogni educatore e un fascicolo di approfondimento dedicato ai giovani fuorisede. Con la guida giovanissimi, in allegato anche Sunday Sharing, il testo personale per la preghiera dei giovanissimi dove per ogni domenica su un segnalibro da staccare c’è un passo del Vangelo del giorno e la piccola riflessione di un assistente.

Non resta che prendere in mano queste guide, sfogliarle, viverle e testimoniarle. Fare di ogni incontro coi giovani e i giovanissimi un momento che cuciranno sul cuore, l’unica stanza da cui quando entra un’emozione non esce più.

Raffaele Maisto