Il prezzo di un sogno - Graffiti

Versione stampabileVersione stampabile

Non avrei mai pensato di comprare un Iphone senza pagare.

di Margherita Pirazzini

Stanotte ho fatto un sogno molto strano. La protagonista ero io. Anzi, ero l’unico personaggio, non c’era nessun altro nelle vicinanze. Nessun rumore. Eppure mi trovavo in un luogo di solito assai frequentato: vederlo vuoto mi metteva un po’ di angoscia. Quasi non mi sembrava lo stesso posto che fino ad ora ha fatto da sfondo a tanti pomeriggi di shopping con le amiche. Il centro commerciale vuoto sembrava uno di quei luoghi abbandonati che i fotografi professionisti si divertono a immortalare. Quelli che incuriosiscono ma fanno anche rabbrividire. Io sono sempre stata curiosa quindi ho deciso di entrare a dare un’occhiata.

D’istinto ho preso il carrello per la spesa: non serviva nessuna moneta, altrimenti mi sarei accorta di non avere con me il portafoglio. Mi sono incamminata verso la porta scorrevole, che si è aperta. Dall’interno proveniva la solita musica di sottofondo e la luce accecante dei faretti. Mi sono chiesta se fosse il caso di entrare… ma fuori il tempo minacciava pioggia. Spingendo in avanti il carrello, ho varcato l’ingresso. Alle casse del supermercato non c’era anima viva. “C’è qualcuno?” ho urlato. Nessuna risposta. Stavo per fare marcia indietro quando ho visto esposto l’ultimo modello dell’Iphone. “Ma quando mi ricapita un’occasione del genere?”. Ho pensato di rubare il telefono, magari quello esposto che di solito non è in vendita. Mentre cercavo con gli occhi il listino prezzi per pulirmi la coscienza, mi sono accorta di non avere con me il portafoglio… non avrei potuto lasciare qualche banconota neanche volendo. Guardando meglio il cartellino ho notato che c’era scritto un numero ma non era in euro, né in dollari. C’era scritto 6 ore al giorno. In tutto il supermercato i prodotti avevano un valore espresso in ore. Curioso! Questa cosa mi ha fatto riflettere… ero disposta a “pagare” 6 ore al giorno per l’Iphone? E in concreto cosa significava? Mentre ero intenta a calcolare quanto incidessero 6 ore su un giorno di 24, mi sono svegliata. Accanto avevo ancora il mio rispettabilissimo Huawei, ma in testa mi rimbombava ancora una domanda: quante ore della mia vita mi costano gli oggetti che ho? Quanto tempo vi dedico?

TELEFONO

E noi? Quanto tempo dedichiamo ai nostri oggetti, alle nostre cose su una giornata di 24 ore?

Per quanto riguarda il telefono, esistono delle App che ci dicono chiaramente quanto tempo stiamo davanti allo schermo dello smartphone. Sono troppe ore? Sono tante ma uso il telefono per cose che ritengo importanti? Ne sono dipendente o posso spegnerlo per qualche ora durante la giornata?

SOCIAL

Quanto tempo del mio stare al cellulare è dedicato a scrollare i social? Prova a quantificare una risposta in ore.

AMICI

Passo un po’ di tempo con gli amici? Sono reperibile su Whatsapp oppure preferisco vederli? Quante ore della mia settimana dedico alle amicizie considerando entrambe le modalità?

VESTITI

Dedico del tempo a scegliere cosa indossare, cosa acquistare? Quanto? Per me quanto è importante vestirmi bene?

SILENZIO

Nella mia vita avverto il bisogno di stare un po’ in silenzio? Lo faccio?

 


Questo articolo è tratto dall'ultimo numero di Graffiti. Puoi leggere la rivista completa da PC o scaricando gratuitamente l'app: