Monta in sella e pedala! - Graffiti

Versione stampabileVersione stampabile

“Fidarsi è un po’ come andare in bicicletta di sera, le prime pedalate devi darle al buio, poi la dinamo comincia a funzionare”.

di Margherita Bosi

Quando la sera prendo la bici, attacco la dinamo (leggi in fondo se non sai cosa sia!) alla ruota, apro la catena e monto in sella: se non pedalo non solo non mi muovo, ma non faccio nemmeno luce… prima di riuscire a vedere davvero qualcosa devo aver dato almeno qualche colpo di pedale. E così funziona fidarsi degli altri! Non sai se la persona che hai davanti prenderà le tue fragilità e le custodirà oppure si prenderà gioco di te, ma tu, pur non sapendolo, decidi comunque di darle una possibilità, ti dai l’opportunità di averla come compagna di viaggio per fare luce insieme.

E se ci pensi bene, anche gli altri fanno così con te: si fidano di te e si affidano a te, dandoti in mano un pezzettino di sé: è una bella responsabilità. Ti spaventa? Un po’ spaventa anche me. Però, a ben pensarci, le possibilità sono almeno due: o le persone che mi danno fiducia sono tutte un po’ matte, o forse questa fiducia me la merito davvero!

E così, come gli altri pongono in me la loro fiducia, io lo faccio in loro. Fidarsi è la base, cioè è il primo mattoncino per costruire una relazione di amicizia, affidarsi è arrivare al tetto dopo aver messo un mattoncino dietro l’altro, avere la consapevolezza che potrei darti in mano la mia vita e tu la custodiresti come se fosse tua… ci vuole tempo, a volte i mattoncini si rompono o non si attaccano bene l’uno con l’altro, ma nessuno ha mai costruito una casa in un giorno.

Sapevi che affidarsi deriva dal verbo fidare che significa fedele? Cioè, affidarsi e fidarsi significano, alla fine, credere pienamente in qualcuno, essere certi che non potrà mai tradirci e che riuscirà perdonarci se ce ne sarà bisogno; ma oltre a questa certezza, significano anche saper lasciare spazio alla meraviglia dell’incontro con l’altro, lasciare che le persone possano sorprenderci ed arricchirci.

Ecco, hai una bellissima bicicletta su cui puoi far salire qualcuno, qualcuno che ti darà il cambio quando sarai stanco o ti indicherà la strada se perderai il sentiero, sei pronto a pedalare?

Dinamo: la dinamo è quel piccolo cilindro che si trova vicino alla ruota posteriore delle bici. È un oggetto che trasforma il movimento rotatorio della ruota in elettricità e, tadan!, la lampadina fa luce.

 


Questo articolo è tratto dall'ultimo numero di Graffiti. Puoi leggere la rivista completa da PC o scaricando gratuitamente l'app: